Valutazione Funzionale: Perchè valutare?


Valutazione funzionale: perché valutare?Il fondamento logico della valutazione funzionale è di sviluppare le conoscenze e la comprensione delle capacità di esercizio degli esseri umani. Questo permette di avere tutti gli strumenti per migliorare le prestazioni e la tolleranza all’ esercizio da parte dei soggetti testati. In quest’ottica le valutazioni devono essere parte integrante dell’allenamento di un atleta e devono essere effettuate regolarmente e di frequente. Benché questi concetti siano ampiamente riconosciuti da allenatori, preparatori fisici ed atleti, spesso ci si affida a valutazioni superficiali e/o imprecise perché non è realmente chiara l’importanza della valutazione, né cosa sia possibile fare con i suoi risultati.

Nello specifico, i motivi per effettuare test fisiologici sono diversi e possono essere riassunti nei punti illustrati di seguito.

 

  1. Eseguire test fisiologici all’inizio di un periodo di allenamento, significa fornire una valutazione iniziale dei punti di forza e di debolezza del soggetto, nell’ambito dello sport o dell’attività fisica a cui partecipa. Queste informazioni descrivono la situazione iniziale, sono una “fotografia del punto di partenza”, dunque sono usate per programmare ed implementare il piano di allenamento: oltre a conoscere l’obiettivo finale, devo conoscere il punto di partenza per delineare un percorso. Il programma di allenamento iniziale, sarà quindi formulato in base al reale stato di preparazione del soggetto, evitando di proporre lavori troppo al di sotto (inefficaci) o al di sopra (potenzialmente dannosi) della sua capacità di carico.
  2. I test fisiologici eseguiti durante lo svolgimento di un periodo di allenamento, permettono di valutare l’efficacia del programma di allenamento, per capire se la prestazione o la riabilitazione stanno migliorando e se si stanno verificando gli adattamenti fisiologici desiderati. In questo caso, grazie alla valutazione funzionale, è possibile sapere se si sta procedendo nella direzione giusta, dunque sarà possibile, se necessario, modificare il piano di allenamento in tempo utile per garantire il raggiungimento dell’obiettivo finale.
  3. I test fisiologici permettono inoltre di valutare lo stato di salute di un atleta o di un soggetto che svolge esercizio fisico. Questa valutazione potrebbe rientrare in un programma congiunto con personale medico e permette di individuare eventuali deficit che potrebbero compromettere la performance.
  4. La valutazione funzionale rappresenta anche uno strumento indispensabile ai progetti di selezione del talento. Infatti, nella selezione di atleti talentuosi dalle categorie giovanili, oltre al comportamento in gara è importantissimo conoscere le capacità fisiologiche dell’atleta, in modo da aver chiaro quale sia il suo reale potenziale.

 

Valutazione funzionale: perché valutare?Infine è bene sottolineare che non esistono metodi alternativi alla valutazione funzionale per pianificare e controllare l’allenamento, in quanto la performance in gara o durante un allenamento è influenzata da tantissimi fattori diversi.

La valutazione funzionale rappresenta, dunque, uno strumento di primaria importanza, ma, proprio per queste ragioni, è importantissimo che i test siano scelti e svolti in maniera corretta. Questo non deve scoraggiare, ma solo essere un invito ad allenatori e preparatori fisici ad eseguire la valutazione funzionale nella maniera più precisa possibile.

Per quanto riguarda la corretta selezione e svolgimento dei test vi aggiornerò nei prossimi articoli!

 

Approfondimento: Servizi di Valutazione Funzionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *